Alessandro Antonelli

Venerdì 25 novembre, ore 10.10

 

Salita alla cupola della Mole Antonelliana

Visita degli spazi segreti della Mole Antonelliana: un tour tra la storia, le pratiche di cantiere e l’alpinismo. Il percorso si snoda tutto nelle aree laterali della Mole, alla scoperta della struttura nascosta dell’edificio. Dal Meeting Point, il visitatore precorre una delle due scale che portano alla base della cupola, a +35 metri di altezza. Dopo una breve sosta e un veloce sguardo d’insieme all’Aula del Tempio, ci si immerge nella suggestione dell’intercapedine della cupola, alla scoperta dell’affascinante struttura di questo ardito edificio, arrivando così al Tempietto, la terrazza panoramica posta a 85 metri di altezza dalla quale è possibile godere di una superba vista sulla città, sulla collina e sulla catena alpina. Rigenerati dall’aria respirata sulla terrazza del simbolo di Torino si scende ripercorrendo lo stesso tragitto cogliendo punti di vista differenti e scorci inaspettati.

Casa Scaccabarozzi

Questo curioso edificio fu la scommessa di Alessandro Antonelli, che lo edificò su un terreno triangolare di sua proprietà (1840-81) e gli attribuì il nome della moglie, Francesca Scaccabarozzi, nobildonna originaria di Cremona. Fallite infatti le trattative per ampliare l’area con l’acquisto della proprietà adiacente, Antonelli volle dimostrare di essere comunque in grado di costruire una casa, recuperando in altezza ciò di cui non disponeva in larghezza. Le particolari dimensioni del terreno costrinsero dunque l’architetto a costruire un edificio alto 24 metri con lati di dimensioni differenti, che vanno dai 16 metri di via Giulia di Barolo, ai 4,35 metri su corso San Maurizio, fino ai 54 cm. Immediati furono a quel tempo i dubbi circa la stabilità della struttura, il cui aspetto e colore dei prospetti esterni ne consacrarono in in brevissimo tempo il soprannome: “Fetta di Polenta”. Come ricorda una lapide, vi abitò anche Nicolò Tommaseo, luogo in cui scrisse il suo “Dizionario della lingua italiana”. L’accesso agli ambienti interni è attualmente consentito in via eccezionale.

La partecipazione all’evento riconosce 1 credito formativo per architetti 

Scheda RestrucTour_MoleAntonelliana.pdf


Modalità di partecipazione

Ritrovo davanti all'ingresso della Mole Antonelliana ore 10.10, registrazione e presentazione Tour
Costo di iscrizione € 10,00 

Vai al secondo RestrucTour su Antonelli, domenica 25/11