Si è conclusa la trentesima edizione di Restructura

Operatori e pubblico della trentesima edizione confermano l’interesse in crescita per riqualificazione, ristrutturazione e sostenibilità in edilizia

 
 
La crescente attenzione che si riscontra verso il settore della messa in sicurezza, della ristrutturazione, dell’efficientamento energetico e della sostenibilità ambientale di edifici e immobili, oggi fattore di traino per l’intero sistema edilizio, viene confermato dal bilancio conclusivo della trentesima edizione di Restructura, che all’Oval del Lingotto Fiere ha vissuto quattro intense giornate di lavori, dense di opportunità di confronto, incontri b2b, workshop, seminari e convegni.
 
Una manifestazione in crescita, come confermato ai nastri di partenza dal 35% di aziende presenti in più rispetto all’anno precedente, dato ribadito dagli oltre 12.000 operatori del settore accreditati che hanno visitato il padiglione. Al contempo, buono l’interesse mostrato da parte degli studenti universitari delle facoltà connesse al settore, per i quali sono stati registrati 600 accrediti online, mentre sono oltre 40 le classi di istituti superiori o scuole tecniche portate all’Oval dai propri docenti.
 
Il pubblico di Restructura è inoltre stato oggetto di un’indagine realizzata dal Centro Studi di Lingotto Fiere: dal campione selezionato di 300 persone, oltre ad emergere una generale soddisfazione per la proposta del salone (circa l’83% di risposte positive) con un visitatore su due che ha preso parte a uno degli eventi organizzati in fiera, risulta che ben il 35% degli intervistati ha colto l’occasione per chiedere un preventivo, mentre il 63% ha trovato risposta alle proprie esigenze fra gli stand dell’area espositiva.
 
Grazie a un fitto calendario di 60 appuntamenti dedicati a corsi di aggiornamento e convegni destinati ai professionisti, organizzati da Ordini e Collegi professionali, associazioni artigiane e aziende, dedicati ai vari temi affrontati dal salone, sono stati rilasciati complessivamente ben 15.000 crediti formativi ai partecipanti.
 
Sempre in relazione alla dimensione professionale dell’evento, sono stati 200 gli incontri b2b con operatori internazionali organizzati da Ceipiemonte nell’ambito della sessione Cleantech and Building che ha offerto alle imprese piemontesi di sviluppare opportunità di business e collaborazione commerciale e tecnologica con operatori stranieri, attivi negli ambiti green building, finiture per interni ed esterni, ambiente, energia e provenienti da Libano, Malta, Malesia, Sudafrica, Tunisia.
 
Infine, con l’iniziativa  “Incontra l'esperto”una sessantina di visitatori ha fissato appuntamenti gratuiti di 30 minuti con gli specialisti di vari settori, ottenendo preziosi consigli e indicazioni utili per interventi di ristrutturazione e riqualificazione dall’Agenzia delle Entrate, dall’Ordine deiDottoriCommercialisti ed Esperti Contabili di Torino, da CasaClima, dal Collegio dei Geometri di Torino e Provincia, da UniCredit Banca e dall’Associazione Datori di Lavoro Italiani.
 
Operatori e pubblico della trentesima edizione confermano l’interesse in crescita per riqualificazione, ristrutturazione e sostenibilità in edilizia